Pietro Toscano basso

Il basso Pietro Toscano, nativo di Termoli, ha iniziato  i suoi studi di canto lirico  a 18 anni con il tenore Alberto Bastoni, allievo del celebre didatta Paride Venturi. Ha proseguito poi i suoi studi musicali  presso il conservatorio G.Rossini di Pesaro sotto la guida del maestro Robleto Merolla.
Ha conseguito inoltre il Compimento inferiore di Flauto.
Ha seguito corsi e masterclass con i bassi Bonaldo Giaiotti e Idelbrando D'Arcangelo, con il baritono  Mario Melani, i  tenori William Matteuzzi, Nazareno Antinori e Miguel Sanchez Moreno e con il soprano Alda Borelli Morgan,
Attualmente sta perfezionando i suoi studi a Genova con il mezzosoprano Laura Bulian e per il repertorio con il Maestro Marco Zambelli.
Dopo aver iniziato la sua attività come basso cantante in una nutrita serie di concerti lirici e da camera, nel marzo 2006 ha  debuttato come  protagonista in Don Giovanni di W.A.Mozart presso lo Sheldonian Theatre di Oxford, con la direzione di Marios Papadoupulos.
Nell'agosto 2007 si è aggiudicato il terzo premio al Concorso Internazionale di canto lirico “Mario Lanza” di Filignano.
Nell’agosto 2008  nel Teatro Romano di Benevento ha cantato nel Requiem di Mozart in occasione dell’Anniversario dei 40 anni della scomparsa di S.Pio da Pietrelcina, con la partecipazione straordinaria di Michele Placido.
Nel novembre 2008  ha interpretato Colline nella Bohéme di G.Puccini al Teatro del Fuoco di Foggia sotto  la direzione di Lorenzo Castriota Skanderbeg e la regia di Aldo Tarabella.
Nel maggio 2009 ha debuttato come protagonista in Notte di un nevrastenico di Nino Rota al  Teatro Savoia di Campobasso con la direzione di Lorenzo Castriota Skanderbeg e la regia di Serenella Isidori.
Nell'agosto 2009  è risultato vincitore del Concorso Iinternazionale di canto “Silvano Pagliuca” .

Nell’agosto 2009 ha debuttato il ruolo di  Escamillo in Camen di G.Bizet al Teatro Guaìra di Curitiba (Brasile).
Nell’ottobre 2009 è stato  Lodovico in una produzione di Otello di G.Verdi a fianco di Renato Bruson  nel circuito teatrale delle Marche e dell’Abruzzo.
Nel gennaio 2010 ha  cantato  Requiem di Faure e la Coronation Mass di W.A.Mozart alla Carnegie Hall di New York.
Nel febbraio 2010 è stato di nuovo Colline nella Bohéme di G. Puccini in una produzione del Teatro Massimo di Palermo.
Nel giugno 2010 a  Padova è stato protagonista in  Don Giovanni  di W. A.Mozart  per la produzione di un DVD ripreso presso Villa Contarini con la regia di Gianmaria Romagnoli.
Nell’ottobre 2010 ha debuttato  Leporello in Don Giovanni di W.A.Mozart in una coproduzione del Teatro del Giglio di Lucca, il Teatro Donizetti di Bergamo e il teatro Coccia di Novara  a fianco di Carlo Colombara nelle vesti  del protagonista, con la direzione di Jari Hämäläinen e la regia di Bruno Berger-Gorski.
Nel dicembre 2010 ha  ricoperto il ruolo di Gran Sacerdote in Nabucco di G.Verdi al  Teatro Marrucino di Chieti, con la direzione di Francesco Ledda e la regia di Giuseppe Anfuso.
In Novembre del 2011 debutta come Colline nella Bohème di G.Puccini al Teatro Magnani di Fidenza in una produzione del teatro Regio di Parma con la direzione di Fabrizio Cassi e la regia di Riccardo Canessa.
Nel febbraio 2012 ha debuttato nel ruolo di Basilio ne Il Barbiere di Siviglia di G.Rossini presso il Teatro de Fuoco di Foggia sotto la direzione di Gianna Fratta.
In Marzo del 2012 ad Avellino prende parte come basso solista nel Requiem  di G.Verdi  a fianco di Annamaria Dragoni e Ambra Vespasiasni, con la direzione di Leonardo Quadrini.
Nell'aprile 2012 ha cantato come basso solista nella Petite Messe Solennelle di Rossini a Palazzo doria – Spinola di Genova diretto dal Maestro Marco Zambelli.
Nel maggio 2012 ha ricoperto il ruolo di Raimondo nella Lucia di Lammermoor di G. Donizetti al Teatro dell'Opera di Stato di Craiova.
Nell'agosto 2012 ha debuttato nel ruolo di Zuniga  in Carmen di G. Bizet all'Arena Sferisterio di Macerata con la direzione di Domique Trottein e la regia di Serena Sinigaglia.
In Luglio 2013 ricopre il ruolo del Dottor Grenville in Traviata di G.Verdi con la direzione di Paolo Olmi e la regia di Mariusz Treliski.
In Febbraio 2014 debutta come Zio Bonzo in Madama Butterfly di G.Puccini al teatro Verdi di Trieste con la direzione di Donato Renzetti e la regia di Giulio Ciabatti, riproponendosi nel medesimo ruolo nell’Aprile dello stesso anno in una produzione dell’Opera di Nizza all’Antipolis Théâtre d'Antibes (Francia) con la direzione di György G. Rath e la regia di Daniel Benoin.
In Ottobre del 2014 impersona il ruolo di Alcindoro nella Bohème di G. Puccini in una produzione del teatro Filarmonico di Verona, con la regia di Pierfrancesco Maestrini e la direzione di Jader Bignamini.
A Luglio del 2015 ha ricoperto il ruolo del Dottore ne La Traviata di Giuseppe Verdi in una coproduzione dell'Opera Giocosa di Savona.
Da Gennaio 2016, fino ad Aprile è impegnato come Sparafucile nel Rigoletto di G. Verdi in una produzione As.Li.Co nei teatri del circuito lombardo.

Settembre/Ottobre 2017 nelle vesti ne Il Generale/un Frate/ Infine/Dio nell'opera Ettore Majorana di Roberto Vetrano regia e libretto e regia di Stefano Simone Pintor, dir. Jacopo Rivani.

Attualmente affianca alla interpretazione operistica anche un'intensa attivitá concertistica in Italia e all’estero collaborando, tra gli altri, con prestigiose istituzioni quali  il Circolo Lirico di Bologna, l' Associazione lirica Giuditta Pasta di Saronno..

 

Pietro Toscano basso, Aria dal Simon Boccanegra di G. Verdi ( Gala lirico)

HOME ARTISTS CONTACTS